Festival dei lettori 2013 – i commenti degli autori e dei gruppi di lettura

24 Apr

cropped-894944_239981869478544_471743999_o1.jpg

Il gruppo di lettura Librando dopo l’incontro con Bruno Arpaia

Il nostro gruppo di lettura al femminile, ha finalmente incontrato il proprio scrittore, Bruno Arpaia.
Nell’incontro preparatorio molti erano i dubbi sorti: Come troverà le nostre domande? Banali, scontate? Gli parleremo solo dei libri apprezzati o oseremo qualche critica? E lui, sarà all’altezza delle nostre aspettative o ci deluderà?
Il 21 aprile Bruno Arpaia è arrivato alla Biblioteca Casa di Khaoula, si è seduto tra noi e ha dichiarato: “Fate di me ciò che volete!” . Questa resa incondizionata ci ha spiazzate e nello stesso tempo ci ha catturate, da subito. Per due ore lo abbiamo interrogato, ascoltato, sollecitato e quindi ammirato.
E’ incredibile, ma vero! Un grande scrittore è venuto a incontrarci a Bologna per pura considerazione del lettore, pur sapendo che dietro non c’era nessuna operazione di marketing, ma soltanto un gruppo di signore che da sette anni s’incontrano e che un giorno hanno avuto la fortuna di leggere i suoi romanzi, in particolare “L’angelo della storia”, “L’energia del vuoto” e il recente, ben documentato, pamphlet “La cultura si mangia!”.
Di questo nostro prezioso incontro con l’autore dobbiamo ringraziare il Festival dei lettori, in particolare la rete di biblioteche pubbliche che hanno creato l’evento… che nessuno osi toccarle!

Marco Missiroli commentando l’incontro con i GdL Cervia, Castel San Pietro Terme e Anzola

Per uno scrittore è semplicemente fantastico (e delicato) trovarsi davanti dei lettori chirurgici, appassionati e senza sconti per rivedere i proprio libro sotto altri occhi. Quello che va la differenza è la passione del gruppo di lettori, e la loro apertura alla narrazione. Ti dà, come scrittore, un nuovo sguardo e ti permette di completare la creatività in prospettiva di un nuovo romanzo. E questa è un’altra preziosità. Grazie!

546059_242124079264323_1437083793_n.jpg

E i GdL Cervia, Castel San Pietro Terme e Anzola sull’incontro con Marco Missiroli la pensano così:

Avevamo costruito questo incontro come una nuova sfida contro i riti degli incontri con l’autore, quelli in cui moltissimi dei partecipanti NON hanno letto il libro, spesso pubblicato da poco, di cui l’autore è il promotore editoriale e autoriale. In questo caso era certo che lo scrittore avrebbe incontrato lettori che avevano letto individualmente e poi commentato tra lettori in gruppo, quindi riletto il libro in questione. Un romanzo, quello di Missiroli, per niente ammiccante, pieno di dolore, tormentato e contromano. Lo scrittore ha accettato la sfida, ci ha regalato del tempo e dell’attenzione, sapendo già che non ci sarebbero guadagni materiali – nè i picchi di vendite nè cerimonie per la vanità dell’autore. Ma rispetto e curiosità umana reciproca e una cosa importante da mettere in comune: la stessa passione che accomuna il lettore e lo scrittore, scaturita da una cosa così fragile e profonda , una narrazione, una storia di parole e di vite.

Licia Giaquinto dopo l’incontro con i lettori della biblioteca Borges e del gdl di Castel San Pietro
E’ stata una bellissima esperienza Infatti grazie a loro ho scoperto cose, nei miei romanzi, che non sapevo di avere scritto. Spero sia solo il primo di tanti simili festival futuri.
546059_242124079264323_1437083793_n.jpg
Maria Pia Veladiano e l’incontro con il gdl Voltapagina presso la biblioteca O. Tassinari Clò.
E qui al Festival dei lettori si scopre un altro pezzetto di quel mondo meraviglioso di cultura che resiste, crea con nulla un evento con decine di autori, da prendere, accompagnare, organizzare, pubblicizzare, portare qua e là nei quartieri, nel luogo proprio della cultura, la Biblioteca. Un mondo fatto di lettrici, bibliotecarie, volontarie. Tutto fatto in casa. E poi si parla e riflette, di vita e letteratura. E con la bella competenza di chi i libri li legge davvero. E sempre, nello stile dell’ospitalità di questa terra bellissima, non manca mai un buffet, fatto in casa anche questo. E i fiori? Di campo, portati da tutti. Così è bello. Grazie!
cropped-894944_239981869478544_471743999_o1.jpg

Igiaba Scego ripensando al’incontro alla biblioteca Cabral con il gdl  Letture sul sofà

Oggi ho passato (lo so non mi prendete per scema visto le circostanze del nostro ambiguo presente) un bellissimo pomeriggio alla Biblioteca Cabral di Bologna. Ero invitata a questo festival dei lettori e il mio ultimo libro è stato letto da un gruppo di lettura agguerritissimo che mi ha fatto mille domande. Hanno analizzato il libro come pochi al mondo e ascoltando loro ho scoperto un sacco di cose anche su di me. è proprio vero: I lettori ti illuminano. Insomma in un momento difficile per la Repubblica ho passato del tempo con l’Italia migliore…e mi ha fatto un sacco bene. Sono certo giù di morale per questi due mesi di paralisi, stallo, disastro…ma ecco oggi queste persone mi hanno salvato. è stato davvero bellissimo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: